UN’ALTRA AGRICOLTURA E’ POSSIBILE

RIGOVERTO ALBORES è l’agronomo di DESMI A.C , colui che in campo e fisicamente lavora da anni a lato delle comunitá zapatiste per portare avanti e condividere il percorso di agroecologia e salvaguardia del territorio.
Era in Francia su invito del CCDF Comitato Cattolico Francese e insieme abbiamo pensato di approfittare della vicinanza e di un giorno di festa per portarlo in Italia come era successo con la Coordinatrice Estela Barco.
8 dicembre Rigo
DESMI A.C   http://desmi.org/

Sviluppo economico e sociale degli

Indigeni messicani A. C (associazione civile)

La storia di Desmi in breve

La nostra missione:

“Siamo un’organizzazione della società civile che promuove la costruzione un economia solidale. Promuoviamo l’agricoltura sostenibile, il lavoro collettivo e il commercio alternativo, dal punto di vista dell’equità di genere, nelle comunità indigene e contadine tzotzil, tzeltal, chol e gruppi etnici meticcio delle zone Nord , Altos del Sud del Chiapas “.

La nostra visione:

Contribuire alla sicurezza alimentare e la sovranità alimentare per rafforzare l’autonomia dei popoli, la costruzione di rapporti di rispetto, di solidarietà e l’uguaglianza tra le persone e con la Madre Terra.”

DESMI A.C. è stata fondata nel 1969 dal vescovo Don Samuel Ruiz Garcia (riposi in pace) e un gruppo di persone interessate a dare un contributo sociale alle comunità indigene, cercando di migliorare la situazione di abbandono, emarginazione e sfruttamento. Fin dall’inizio della sua fondazione è stata creata per servire e lavorare con le comunità indigene; così, durante i suoi 45 anni di esistenza, DESMI ha attraversato diverse fasi di questo viaggio. E ‘stato senza dubbio un contributo alla vita delle comunità, ma anche di apprendimento da donne e uomini che lottano ogni giorno per conservare i loro mezzi di sussistenza e costruire da loro una vita e un destino diverso per le generazioni future.

Così abbiamo attraversato diverse fasi, da una visione assistenzialista negli anni 1969-1973, che consisteva in “dare” risorse molto specifiche per “alleviare” le situazioni di povertà, Desmi in quei primi anni gestiva le risorse per questi scopi, che erano attuati in coordinamento con gli agenti pastorali della diocesi di San Cristóbal de Las Casas.

Ci sono state altre fasi in cui il Desmi si è concentrato nel dare un contributo per la costruzione e la formazione di un soggetto sociale nelle comunità. Aiutandoli a prendere coscienza della situazione di vissuta emarginazione, sfruttamento e abbandono, mancanza di diritti, in modo che essi stessi potessero costruire un modo di vivere diverso.

Un altro fattore importante nella vita istituzionale del Desmi è stato nel 1979 con la creazione di un fondo di rotazione a sostegno delle iniziative economiche delle comunità; anche questo è servito a dare impulso alla formazione di lavori collettivo come base per iniziare a costruire un modello di economia solidale.

Così, come in questo cammino abbiamo raggiunto la proposta da diversi anni, di iniziare i lavori in materia di agricoltura sostenibile come contributo alla soluzione a lungo termine per la scarsità di cibo, di usura, avvelenamento e l’erosione del suolo da un uso eccessivo di agro-chimici, da sempre sostenuti dal governo statale con i loro diversi programmi.

Negli ultimi nove o dieci anni abbiamo sostenuto la formazione di promotori di agro-ecologia, con l’obiettivo di contribuire al recupero della fertilità della terra, in modo che gli agricoltori possiano sopravvivere con dignità e siano loro stessi moltiplicatori d’esperienza in agricoltura sostenibile. Sulla base di questi anni di lavoro e di esperienza, ci rendiamo conto che siamo nella fase fondamentale per conseguire e garantire l’autosufficienza alimentare delle comunità, oltre a rafforzare l’autonomia dei popoli indigeni.

Un altro elemento da ricordare è che Desmi A.C Ha sempre lavorato e motivato le donne a partecipare alle attività della comunità nel lavoro collettivo. Nel 1995 sono state loro che ci hanno chiesto di sostenerle la formazione di promotrici per la alfabetizzazione, e’ stato raggiunto un certo numero di compagne che, oltre a migliorare la loro lettura – scrittura hanno formato altre donne. Potremmo dire che i primi 30 anni di vita sono stati spesi bene . Abbiamo dovuto formarci come una squadra per ottenere questo sguardo, questa “prospettiva di genere”. Per alcuni anni è stato il tema principale, oggi lo trattiamo in modo integrato nelle diverse attività che facciamo.

Ogni tre anni sviluppiamo un progetto strategico, che ci guida nel nostro lavoro e ciò che cerchiamo di raggiungere nel lungo termine.

Obiettivo Piano Strategico 2012-2015: “promuovere la pratica di economia solidale, poetenziando le capacità organizzative, gestione e amministrazione delle risorse, scambio di prodotti e competenze agro-tecniche volte a gruppi di auto-gestione collettivi e il rafforzamento delle strutture interne“.

Maria Estela Barco Huerta

Coordinatrice Desmi A.C.   San Cristobal de las Casas Chiapas Messico

 

 

 

 

 

Per navigare completamente il sito, accetta l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione vai alla Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close